Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy e/o negare il consenso all'utilizzo dei cookie di terze parti clicca qui.
Continuando la navigazione o cliccando sul tasto "OK" ne autorizzi l'uso.
Scopri gratuitamente il nostro servizio

COMPILA IL MODULO PER ESSERE RICHIAMATO

Se sei interessato al nostro servizio lasciaci i tuoi dati. Un nostro operatore ti contatterà per fornirti gratuitamente e senza impegno tutte le informazioni relative a FondiOnline.it

DATI DI CONTATTO

* Nota: i campi indicati con l'asterisco sono obbligatori

INFORMAZIONI ADDIZIONALI

PRIVACY E CONDIZIONI DI UTILIZZO

Assoreti: Covid19, la riscoperta di conti correnti e deposito

11/05/2020

Assoreti: Covid19, la riscoperta di conti correnti e deposito

La volatilità dei mercati finanziari in marzo ha fatto riscoprire agli italiani ‘l’utilità conservativa’ dei conti correnti e di deposito. È quanto emerge dal rapporto mensile di Assoreti sull’andamento della raccolta effettuata nel periodo dagli operatori abilitati all’offerta fuori sede. Le risorse, inoltre, sono confluite anche su certificates e polizze assicurative. Lo scorso mese, nonostante le tensioni economiche e finanziarie mondiali dovute all’emergenza sanitaria da Covid-19, la raccolta netta è stata positiva per un totale di 3,8 miliardi di euro (contro i +4,2 miliardi di febbraio e +3,6 miliardi di gennaio).

Bilancio negativo per il risparmio gestito

L’incertezza generata dalla pandemia ha spinto gli investitori – nelle ultime settimane - ad assumere posizioni meno rischiose e più liquide, segno che c’è l’intenzione di rimanere pronti per cogliere l’attimo e tornare a strumenti più redditizi. Così le movimentazioni per il mese di marzo hanno evidenziato, nel complesso, “volumi di risorse in uscita dal comparto del risparmio gestito, ampiamente compensati – come riporta una nota dell’associazione degli operatori finanziari - dai flussi di raccolta su conti correnti e depositi e dagli investimenti realizzati sugli strumenti finanziari amministrati”.

Segno più per il settore assicurativo/previdenziale

Nel risparmio gestito i riscatti hanno interessato soprattutto i fondi comuni di investimento, con deflussi netti per 2,8 miliardi di euro, concentrati principalmente sulle gestioni collettive estere di tipo aperto (-2,6 miliardi). Il saldo mensile è stato invece positivo per il settore assicurativo/previdenziale, per il quale le risorse nette sono ammontate a 456 milioni di euro. Le scelte d’investimento hanno privilegiato i prodotti multiramo, sui quali i premi netti si sono attestati a 179 milioni, ed è stato positivo anche il flusso netto di risorse confluito sulle polizze vita tradizionali (132 milioni) e sulle unit linked (94 milioni).

C’è già voglia di anticipare il rimbalzo

Il saldo delle movimentazioni relative alle gestioni patrimoniali individuali è stato negativo per 175 milioni, con i deflussi che hanno coinvolto principalmente le Gestioni patrimoniali in Fondi (GPF): -172 milioni. Dai numeri diffusi da Assoreti, risultano invece importanti i volumi di raccolta realizzati sugli strumenti finanziari amministrati, con investimenti netti nel mese superiori a 1,8 miliardi di euro. Deciso il posizionamento di risorse sui titoli azionari, sui quali la raccolta netta è positiva per 1,4 miliardi di euro, e in maniera più contenuta sui certificates, con volumi netti pari a 430 milioni di euro.

Aumentano i clienti primi intestatari

A marzo il bilancio è positivo anche per i titoli di Stato e gli exchange traded product, mentre sui titoli obbligazionari hanno avuto la prevalenza i flussi in uscita. La liquidità ha raggiunto i 4,5 miliardi di euro, alimentata sia dai disinvestimenti dalla componente gestita sia dai flussi di nuova raccolta. È aumentato, infatti, anche il numero di clienti primi intestatari che ha toccato i 4,537 milioni di unità (+0,4%).

Molesini, i numeri confermano la qualità della consulenza

Il mercato ha “reagito prontamente - ha commentato Paolo Molesini, presidente di Assoreti - alle criticità di un periodo straordinariamente difficile, rafforzando il rapporto di fiducia con gli investitori”. I volumi di raccolta positivi e la crescita del numero di clienti anche in un mese drammatico, confermano l’importanza che riveste, aggiunge , “un servizio di consulenza altamente qualificato che, soprattutto in momenti come questo, rappresenta la risposta ai molteplici interrogativi posti dai risparmiatori nella loro ricerca di sicurezza, solidità, competenza, protezione e nuove opportunità di investimento”.

A cura di: Fernando Mancini
Come valuti questa notizia?
Assoreti: Covid19, la riscoperta di conti correnti e deposito Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Qualsiasi decisione di investimento che venga presa in relazione all'utilizzo di informazioni ed analisi presenti sul sito è di esclusiva responsabilità dell'investitore, che deve considerare i contenuti del sito come strumenti di informazione. Le informazioni, i dati e le opinioni fornite all’interno della sezione “news” di questo sito si basano su fonti ritenute affidabili ed in buona fede; in nessun caso, tuttavia, si potrà ritenere che Innofin SIM abbia rilasciato attestazioni o garanzie, esplicite o implicite, in merito alla loro attendibilità, completezza o correttezza. Lo scopo dei dati e delle informazioni divulgate attraverso la sezione “news” del sito è prettamente informativo; esse non rappresentano, in alcun modo, una sollecitazione all'investimento in strumenti finanziari.
« Notizia precedente
Banca d’Italia: calo economia eccezionale nel I semestre
Notizia successiva »
Produzione industriale: a marzo calo senza precedenti
ARTICOLI CORRELATI
Assoreti: raccolta netta luglio sale del 28,6 pct annuo pubblicato il 20 settembre 2020
Assoreti: patrimonio giugno di nuovo sopra i 600 mld pubblicato il 2 settembre 2020
Assoreti: raccolta positiva in giugno pubblicato il 5 agosto 2020
Fondi: raccolta netta positiva in luglio per 3,5 mld pubblicato il 18 settembre 2020
Fondi: in agosto accelera la raccolta netta pubblicato il 25 settembre 2020