Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy e/o negare il consenso all'utilizzo dei cookie di terze parti clicca qui.
Continuando la navigazione o cliccando sul tasto "OK" ne autorizzi l'uso.
Scopri gratuitamente il nostro servizio

COMPILA IL MODULO PER ESSERE RICHIAMATO

Se sei interessato al nostro servizio lasciaci i tuoi dati. Un nostro operatore ti contatterà per fornirti gratuitamente e senza impegno tutte le informazioni relative a FondiOnline.it

DATI DI CONTATTO

* Nota: i campi indicati con l'asterisco sono obbligatori

INFORMAZIONI ADDIZIONALI

PRIVACY E CONDIZIONI DI UTILIZZO

Schroders: puntare sulla sostenibilità per un income costante

31/07/2020

Schroders: puntare sulla sostenibilità per un income costante

Le imprese, per guardare al futuro, devono diventare sostenibili. In questo ambito gli investitori possono dare una mano importante, con la certezza che mettere nel portafoglio asset ‘eco-friendly’ non sia una scommessa, ma una strategia che può regalare interessanti margini di redditività. La raccolta dei capitali sul mercato può, infatti, influenzare molto le scelte di un’azienda a favore – per esempio - del riutilizzo dei materiali e degli scarti di produzione, dell’estensione della vita di un prodotto, della condivisione delle risorse, del risparmio di energia. Insomma, possono spingere un’azienda a investire maggiormente su ricerca&sviuluppo, senza per questo compromettere il capitale.

Più redditività sul lungo termine per imprese e investitori

E la redditività non sarebbe a senso unico. Anzi. Secondo Eleanor Lambert, multi-asset strategist Schroders, “non solo è possibile combinare l’approccio ‘income’ con la sostenibilità, ma riteniamo che investire in modo sostenibile possa addirittura rendere il reddito finanziario più resiliente e affidabile”. Nel mondo post-Covid, sostiene, “molte cose sono cambiate per i risparmiatori, ma le necessità di chi ricerca ‘income’ dai propri investimenti sono rimaste invariate”, ovvero “ottenere un reddito elevato, stabile e al sicuro da tagli ai dividendi o da rendimenti costantemente bassi. Siamo convinti – insiste - che l’income dovrebbe essere sostenibile in entrambi i sensi, sia a livello di orizzonte temporale, che a livello ambientale, sociale e di governance”.

Le società ‘sostenibili’ meno inclini a tagliare i dividendi

Naturalmente la pandemia da coronavirus ha significativamente cambiato il contesto in cui gli investitori stanno operando, così come sono mutati gli strumenti utilizzati. Per valutare la stabilità dei flussi di reddito futuri è necessario, afferma Lambert, “guardare al di là delle metriche strettamente finanziarie. Con la prospettiva di una riduzione dell’income in tutte le asset class, è dimostrato che un approccio sostenibile possa contribuire a mitigare questo rischio. A fine maggio il 12,5% delle società a livello globale aveva tagliato o sospeso i propri dividendi e ci aspettiamo che questo trend continui”. Per contro, ha sottolineato, “le società più attente sul fronte ESG sono state meno inclini a tagliare i dividendi, rispetto alle aziende con bassi punteggi in termini di sostenibilità”.

Obiettivi di crescita più solidi ed equilibrati

Tale divergenza, spiega ancora la strategist di Schroders, “mette in evidenza l’importanza delle pratiche sostenibili a livello aziendale. Le società sostenibili tendono ad avere politiche più conservative sul pagamento dei dividendi, a operare con minori livelli di leva finanziaria e ad avere come obiettivo una crescita più solida e di lungo termine, che sia di beneficio per tutti gli stakeholder, compresi Governi, clienti, dipendenti, ambiente e comunità”.

La questione ‘sostenibilità’ non scomparirà nel dopo-Covid

Nessuno può dire fino a quando dureranno gli effetti (emotivi e non) della pandemia da coronavirus ma, ammette Eleanor Lambert, “sappiamo che la questione della sostenibilità non scomparirà. Riteniamo che, per definizione, le società in-sostenibili difficilmente generano un ‘income’ costante e affidabile, o buoni risultati per la società nel complesso”. E anche per gli investitori più scettici riguardo alla questione ESG, “riteniamo – conclude - che, per un portafoglio ‘income’, investire in modo sostenibile sia necessario se si mira a un flusso costante di reddito”.

A cura di: Fernando Mancini
Parole chiave: Schroders, dividendi, società
Come valuti questa notizia?
Schroders: puntare sulla sostenibilità per un income costante Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Qualsiasi decisione di investimento che venga presa in relazione all'utilizzo di informazioni ed analisi presenti sul sito è di esclusiva responsabilità dell'investitore, che deve considerare i contenuti del sito come strumenti di informazione. Le informazioni, i dati e le opinioni fornite all’interno della sezione “news” di questo sito si basano su fonti ritenute affidabili ed in buona fede; in nessun caso, tuttavia, si potrà ritenere che Innofin SIM abbia rilasciato attestazioni o garanzie, esplicite o implicite, in merito alla loro attendibilità, completezza o correttezza. Lo scopo dei dati e delle informazioni divulgate attraverso la sezione “news” del sito è prettamente informativo; esse non rappresentano, in alcun modo, una sollecitazione all'investimento in strumenti finanziari.
« Notizia precedente
Recovery fund: accordo storico per rilanciare l’economia
Notizia successiva »
Fondi: raccolta netta positiva per 5 miliardi in maggio