Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy e/o negare il consenso all'utilizzo dei cookie di terze parti clicca qui.
Continuando la navigazione o cliccando sul tasto "OK" ne autorizzi l'uso.
Scopri gratuitamente il nostro servizio
Scopri i vantaggi del nostro servizio

COMPILA IL MODULO PER ESSERE RICHIAMATO

Se sei interessato al nostro servizio lasciaci i tuoi dati. Un nostro operatore ti contatterà per fornirti gratuitamente e senza impegno tutte le informazioni relative a FondiOnline.it

DATI DI CONTATTO

* Nota: i campi indicati con l'asterisco sono obbligatori

INFORMAZIONI ADDIZIONALI

PRIVACY E CONDIZIONI DI UTILIZZO

Fondi: la raccolta riprende slancio in maggio

30/06/2020

Fondi: la raccolta riprende slancio in maggio

L’industria del risparmio gestito pigia sull’acceleratore in maggio, dopo il timido spunto registrato in aprile, seguito allo shock da coronavirus che ha segnato marzo e l’ultima frazione di febbraio. Gli investitori, confortati dalla brillante performance registrata dai mercati, si sono così riavvicinati agli asset più rischiosi. Lo scorso mese si è quindi chiuso con una raccolta netta positiva per 5,45 miliardi di euro, che si confrontano con i +2 miliardi di aprile e i -8,7 miliardi di euro di marzo. Da inizio anno, secondo quanto emerge dalla mappa mensile di Assogestioni, il saldo complessivo di raccolta dell'industria resta negativo per 4,6 miliardi, sotto il peso dell'andamento dei primi tre mesi e, in particolare, di marzo.

Il patrimonio gestito sale a 2.210 miliardi

Il patrimonio gestito dall’industria, grazie in particolare all’effetto dell’attività di gestione, a fine maggio sale di oltre 30 miliardi, a 2.210 miliardi (in crescita dell’1,5% dai 2.178 miliardi di aprile). Stabile la ripartizione delle masse gestite: quella investita nelle gestioni collettive è del 48,5% (1.072 miliardi), il rimanente 51,1% (1.138 miliardi) è impegnata nei mandati.

Vivaci afflussi per gestioni collettive e di portafoglio

Lo scorso mese è stato ancora favorevole per le gestioni collettive, anche se la raccolta relativa è meno brillante rispetto a quanto visto in aprile: rispettivamente +3,21 e +5,9 miliardi di euro. Nel dettaglio, i fondi aperti segnano +2,9 miliardi (+5,7 miliardi nel mese precedente) e i fondi chiusi +272 milioni (+195 milioni). Flussi positivi anche per le gestioni di portafoglio, che registrano +2,2 miliardi dopo -3,9 miliardi in aprile, con il retail a +348 milioni (dopo +105 milioni) e i mandati istituzionali che rimbalzano a +1,9 miliardi da -4 miliardi. Il bilancio consolidato da inizio anno è comunque negativo per entrambi i settori: -1,75 miliardi di euro per le gestioni collettive e -2,82 miliardi per le gestioni di portafoglio.

La brillante risalita delle Borse alimenta il rischio

L’avvio della fase 2, con la fine del lockdown, ha rasserenato l’atmosfera dei mercati con la complicità della lunga serie di interventi a sostegno dell’economia adottati dalle istituzioni. Un mix che ha alimentato negli investitori la voglia di rischiare di più su asset momentaneamente abbandonati a causa dell’incertezza e del montare della pandemia. L’appetito dei risparmiatori si è di riflesso concentrato sui fondi azionari, che segnano una raccolta netta di +3,09 miliardi di euro (dopo +2,02 miliardi di aprile), e smorzano il dato negativo consolidato da inizio anno a -887 milioni. L'entusiasmo è invece notevolmente calato per gli obbligazionari, che nel mese preso in considerazione segnano una raccolta positiva per soli 340 milioni, dopo +2,2 miliardi portati a casa in aprile. Rispetto al patrimonio gestito nel complesso sono comunque i due comparti che segnano il maggiore peso nei portafogli: 21,3% per i fondi azionari e 39,4% per gli obbligazionari.

I bilanciati scrivono l’unico segno positivo da inizio anno

Sono tornati in terreno negativo i flessibili, che in maggio hanno accusato deflussi per -66 milioni, dopo +250 milioni guadagnati nel mese precedente. Quasi dimezzata l’attenzione per i bilanciati, che registrano afflussi per 246 milioni dopo +493 milioni di aprile e, stando alla tabella di Assogestioni, è anche l’unico comparto tra i fondi di lungo termine a poter vantare un saldo di raccolta positivo da inizio anno (+1,5 miliardi). Al contrario, per quanto riguarda il saldo dei primi cinque mesi, sono i flessibili che denunciano l’arretramento maggiore: -7,3 miliardi di euro, seguiti a ruota dagli obbligazionari (-4,86 miliardi).

I monetari limano in maggio

Segno negativo anche per la raccolta netta mensile dei fondi monetari (-653 milioni dopo +846 milioni), che però archiviano i primi cinque mesi con flussi per +8,4 miliardi da inizio anno. I fondi di diritto italiano segnano complessivamente a maggio una raccolta netta negativa per 100 milioni, dopo +87 milioni in aprile, a un totale di -2,3 miliardi da gennaio. Per i fondi esteri il mese si traduce in flussi netti per +3 miliardi, dopo +5,6 miliardi, a complessivi -1,1 miliardi da inizio anno.

A cura di: Fernando Mancini
Parole chiave: assogestioni, fondi, raccolta, netta
Come valuti questa notizia?
Fondi: la raccolta riprende slancio in maggio Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Qualsiasi decisione di investimento che venga presa in relazione all'utilizzo di informazioni ed analisi presenti sul sito è di esclusiva responsabilità dell'investitore, che deve considerare i contenuti del sito come strumenti di informazione. Le informazioni, i dati e le opinioni fornite all’interno della sezione “news” di questo sito si basano su fonti ritenute affidabili ed in buona fede; in nessun caso, tuttavia, si potrà ritenere che Innofin SIM abbia rilasciato attestazioni o garanzie, esplicite o implicite, in merito alla loro attendibilità, completezza o correttezza. Lo scopo dei dati e delle informazioni divulgate attraverso la sezione “news” del sito è prettamente informativo; esse non rappresentano, in alcun modo, una sollecitazione all'investimento in strumenti finanziari.
« Notizia precedente
Fondi Ue: investitori lievemente più propensi al rischio
Notizia successiva »
TCW: intelligenza artificiale, fenomeno in crescita
ARTICOLI CORRELATI
Fondi: record nel patrimonio gestito nel III trimestre pubblicato il 26 novembre 2020
Etf: il successo dei prodotti passivi pubblicato il 19 novembre 2020
Fondi: raccolta netta positiva in luglio per 3,5 mld pubblicato il 18 settembre 2020
Assoreti: raccolta netta luglio sale del 28,6 pct annuo pubblicato il 20 settembre 2020
Fondi: in agosto accelera la raccolta netta pubblicato il 25 settembre 2020