Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy e/o negare il consenso all'utilizzo dei cookie di terze parti clicca qui.
Continuando la navigazione o cliccando sul tasto "OK" ne autorizzi l'uso.
Scopri gratuitamente il nostro servizio

COMPILA IL MODULO PER ESSERE RICHIAMATO

Se sei interessato al nostro servizio lasciaci i tuoi dati. Un nostro operatore ti contatterà per fornirti gratuitamente e senza impegno tutte le informazioni relative a FondiOnline.it

DATI DI CONTATTO

* Nota: i campi indicati con l'asterisco sono obbligatori

INFORMAZIONI ADDIZIONALI

PRIVACY E CONDIZIONI DI UTILIZZO

Assoreti: patrimonio competenza reti sconta il Covid19

01/06/2020

Assoreti: patrimonio competenza reti sconta il Covid19

Il patrimonio di competenza delle reti sconta gli effetti della volatilità dei mercati finanziari, a loro volta colpiti dalla pandemia da coronavirus. A fine marzo la valorizzazione dei prodotti finanziari e dei servizi d’investimento distribuiti dagli intermediari associati, tramite l’attività dei propri consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede, è risultata essere di 570,5 miliardi di euro, sui livelli di marzo 2019, in diminuzione dell’8% rispetto al mese di dicembre.

I deflussi dai fondi comuni, mentre aumenta la liquidità

In particolare, secondo quanto ha comunicato Assoreti, il patrimonio complessivo dei prodotti del risparmio gestito è sceso a 393,6 miliardi, con una contrazione del 10,6% congiunturale, riconducibile principalmente ai fondi comuni di investimento. È contestualmente diminuita anche la componente finanziaria del risparmio amministrato, a 71,6 miliardi di euro (con una dinamica negativa del 14,2%). Per contro è aumentata la componente di liquidità, alimentata dai disinvestimenti realizzati nell’ultimo mese sulle altre componenti del portafoglio e, soprattutto, dall’afflusso di nuove risorse nell’intero trimestre.

Scende al 31% l’incidenza degli OICR in portafoglio

Il patrimonio degli OICR (Organismi di investimento collettivo del risparmio) sottoscritti direttamente è risultato pari a 176,8 miliardi di euro, in ribasso del 14,2% congiunturale e un’incidenza complessiva sul portafoglio totale scesa al 31%. La valorizzazione delle gestioni collettive aperte domiciliate all’estero è ammontata a 154,5 miliardi di euro (-14,4%), quella dei fondi aperti di diritto italiano si è attestata sui 19,7 miliardi di euro (-15,6%), mentre i fondi chiusi mobiliari, in controtendenza, hanno realizzato una crescita del 17,2% raggiungendo una valorizzazione complessiva pari a 2,2 miliardi.

Tengono le polizze vita e i prodotti multi-ramo

Il patrimonio dei prodotti assicurativi e previdenziali è arretrato del 6,6% a 158,7 miliardi di euro, con un’incidenza del 27,8% sul portafoglio complessivo. La contrazione ha coinvolto principalmente le unit linked (-10,1%), mentre è risultata più contenuta per i prodotti multi-ramo (-2,8%) e per le polizze vita tradizionale (-0,3%). Il patrimonio delle gestioni individuali ha registrato una flessione del 9,3% e si è stabilizzato a 58,2 miliardi di euro (pari al 10,2% del portafoglio totale).

La parte azionaria la più penalizzata

A fine marzo, il contributo complessivo delle reti al patrimonio investito in OICR aperti, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, si è attestato a 314,7 miliardi di euro, con un’incidenza del 32,6% sul patrimonio totale investito in fondi (patrimonio gestito pari a 966,3 miliardi di euro – dato provvisorio). Nell’ambito del risparmio amministrato il portafoglio titoli è ammontato a 71,6 miliardi di euro (-14,2%), ossia al 12,6% del patrimonio totale: gli effetti delle tensioni sui mercati finanziari si sono ripercossi principalmente sui titoli azionari (-21,5%), ma la flessione ha interessato tutte le componenti del dossier titoli. La liquidità in portafoglio ha raggiunto i 105,3 miliardi di euro (+9,4%) e rappresenta il 18,4% del patrimonio complessivo.

Molesini, la diversificazione consente una migliore protezione

Le forti tensioni sui mercati finanziari dovute alla pandemia “hanno impattato anche sul portafoglio di competenza delle associate” ha ammesso, presidente dell’Associazione, Paolo Molesini. “La minore contrazione della valorizzazione complessiva del risparmio gestito, rispetto alla componente finanziaria amministrata - ha spiegato - conferma come una diversificazione degli investimenti ben strutturata ed efficiente, tipica dei prodotti gestiti, consenta una migliore protezione del risparmio nelle fasi di maggiore volatilità dei mercati”.

A cura di: Fernando Mancini
Parole chiave: assoreti, coronavirus, patrimonio
Come valuti questa notizia?
Assoreti: patrimonio competenza reti sconta il Covid19 Valutazione: 1/5
(basata su 1 voti)
Qualsiasi decisione di investimento che venga presa in relazione all'utilizzo di informazioni ed analisi presenti sul sito è di esclusiva responsabilità dell'investitore, che deve considerare i contenuti del sito come strumenti di informazione. Le informazioni, i dati e le opinioni fornite all’interno della sezione “news” di questo sito si basano su fonti ritenute affidabili ed in buona fede; in nessun caso, tuttavia, si potrà ritenere che Innofin SIM abbia rilasciato attestazioni o garanzie, esplicite o implicite, in merito alla loro attendibilità, completezza o correttezza. Lo scopo dei dati e delle informazioni divulgate attraverso la sezione “news” del sito è prettamente informativo; esse non rappresentano, in alcun modo, una sollecitazione all'investimento in strumenti finanziari.
« Notizia precedente
Banca d’Italia: Pil -9 pct nel 2020
Notizia successiva »
Petrolio: T.Rowe Price ottimista sul breve ma non sul lungo
ARTICOLI CORRELATI
BlueBay: sui mercati malessere da seconda ondata pubblicato il 2 ottobre 2020
Federconsumatori: come cambia la nostra vita col Covid pubblicato il 6 ottobre 2020
TCW: il Covid ha dato luce all’economia del 2030 pubblicato il 19 ottobre 2020
Assoreti: patrimonio giugno di nuovo sopra i 600 mld pubblicato il 2 settembre 2020
BlueBay: mercati tranquilli, aspettando l’autunno pubblicato il 3 settembre 2020