Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy o negare il consenso al loro utilizzo clicca qui. Continuando la navigazione o chiudendo il banner ne autorizzi l'uso.
Scopri gratuitamente il nostro servizio

COMPILA IL MODULO PER ESSERE RICHIAMATO

Se sei interessato al nostro servizio lasciaci i tuoi dati. Un nostro operatore ti contatterà per fornirti gratuitamente e senza impegno tutte le informazioni relative a FondiOnline.it

DATI DI CONTATTO

* Nota: i campi indicati con l'asterisco sono obbligatori

Etp, semestre record per la raccolta

27/07/2017

etp

L'industria globale degli Etp ha raccolto nel mese di giugno 59 miliardi di dollari, con flussi che si sono concentrati in modo particolare sull'azionario statunitense, sull'equity Eafe (Europa, Australasia e Far East) e sul reddito fisso.

Come evidenziato nel report mensile "Global Etp Landscape" redatto da BlackRock, che analizza l'andamento del mercato degli exchange-traded product, la raccolta complessiva nei primi sei mesi dell'anno ha toccato i 332,4 miliardi di dollari, più del doppio rispetto al primo semestre del 2016.

L'azionario statunitense ha raccolto 13,9 miliardi di dollari, guidato dai fondi sulle large cap, che hanno ricevuto afflussi per 5,2 miliardi di dollari. Gli investitori hanno avviato una rotazione settoriale verso i settori più difensivi come il comparto healthcare, che a giugno ha raccolto 2,1 miliardi di dollari, con un'accelerazione nell'ultima parte del mese sulle aspettative che verrà presto annunciata una nuova legge sull'assistenza sanitaria. L'atteggiamento più da falco assunto dalla Fed ha invece spinto la raccolta sui finanziari, che hanno visto flussi positivi per 0,8 miliardi di dollari. Anche i fondi azionari smart beta hanno confermato il trend di rotazione verso i difensivi, con flussi pari a 0,8 e 0,6 miliardi di dollari rispettivamente nei prodotti con strategie minimum volatility e dividend-weighted.

L'azionario Eafe ha ricevuto afflussi mensili pari a 7,9 miliardi di dollari, e con una raccolta nei primi sei mesi pari a 33,3 miliardi di dollari si sta avviando a segnare un anno record. Tre elementi vanno evidenziati riguardo ai flussi nel comparto: innanzitutto, gli investitori si sono spostati sulle esposizioni allargate all'azionario dei paesi sviluppati non statunitensi perché hanno valutazioni relative più favorevoli rispetto all'equity Usa. In secondo luogo, Giappone ed Europa stanno beneficiando di numerosi elementi positivi quali il miglioramento dell'outlook sugli utili societari e il rafforzamento della crescita globale, e i fondi Eafe, che hanno un'esposizione importante su queste due regioni, sono un buon modo per investire su entrambi i mercati. Infine, a differenza del 2015, i flussi si sono concentrati nei fondi senza copertura valutaria, alla luce della svalutazione del dollaro americano in atto nel corso di quest'anno.

Le esposizioni allargate all'azionario europeo hanno raccolto 5,5 miliardi di dollari, con un'accelerazione alla vigilia delle elezioni parlamentari in Francia. Tra i fondi sui singoli paesi europei i maggiori afflussi si sono registrati proprio sul mercato francese, che ha raccolto 0,6 miliardi di dollari.

Le esposizioni allargate all’azionario dei mercati emergenti hanno raccolto 3,8 miliardi di dollari, mentre il debito emergente ha visto flussi in entrata pari a 3,2 miliardi di dollari, alla luce di una resilienza dei mercati emergenti nonostante il calo dei prezzi del petrolio.

A giugno il reddito fisso ha raccolto 17,6 miliardi di dollari, segnando il miglior mese dell'anno, nonostante un significativo cambiamento delle aspettative riguardo alle future politiche monetarie, a seguito dell'adozione di un linguaggio più aggressivo da parte della Fed. La raccolta è stata trainata dai flussi nelle obbligazioni corporate investment grade, che si sono attestati a 6,6 miliardi di dollari, mentre di converso i fondi sui bond corporate high yield hanno registrato deflussi pari a 0,3 miliardi di dollari.

Infine, i fondi sul petrolio hanno raccolto 1,8 miliardi di dollari, nonostante il forte declino dei prezzi del greggio.

A cura di: Paola Sacerdote
Parole chiave: etp, raccolta, azionario, investimenti
Come valuti questa notizia?
Etp, semestre record per la raccolta Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
« Notizia precedente
La Fed, l’Usd e Wall Street
Notizia successiva »
Mercati globali, nelle mani di Wall Street
ARTICOLI CORRELATI
Azionario Europa, può scattare? pubblicato il 27 settembre 2017
Panoramica sui mercati emergenti pubblicato il 14 settembre 2017
Etp, una corsa senza fine pubblicato il 21 settembre 2017
Emergenti, tante debolezze di fondo pubblicato il 13 gennaio 2017
Mercati di frontiera da rivalutare pubblicato il 6 luglio 2017