SEI UN CONSULENTE FINANZIARIO AUTONOMO? 
Scopri i vantaggi del nostro servizio
Chiama gratis 800 92 92 95 CONTATTACI
x

Auto: boom dei servizi di sanificazione nel 2020

La pandemia e l’esigenza di evitare il rischio di contagio hanno fatto registrare nel 2020 un vero e proprio boom dei servizi di sanificazione delle auto. Il fermo del veicolo per le restrizioni si è invece ripercosso sulla manutenzione di lungo periodo.

15/07/2021

La pandemia da coronavirus ha cambiato significativamente molti aspetti della nostra vita quotidiana, a partire dall’esigenza di evitare in tutti i modi di essere contagiati dal Covid-19. Il sistema più valido è stato quello di provvedere alla sanificazione di tutto quello con cui venivamo a contatto. Ma ad accompagnarci in tutti questi mesi non ci sono stati solo il gel disinfettante per le mani, la ‘socializzazione’ a distanza o i vetri separatori negli uffici, nel frattempo abbiamo anche provveduto alla sanificazione della nostra auto, diventata il mezzo più usato perché ritenuto più sicuro dei mezzi di trasporto pubblici.

L’attenzione per l’aerazione dell’abitacolo

Lo scorso anno, in effetti, c’è stato un vero boom dei servizi di sanificazione per auto, con un aumento altrettanto significativo dei prodotti per mantenere pulita l’areazione dell’abitacolo. Infatti, secondo l’Osservatorio Autopromotec (dati GiPA), le operazioni che riguardano la sostituzione del filtro abitacolo e la pulizia degli impianti di aerazione hanno registrato rispettivamente aumenti del 36% e del 23% annui, più di ogni altro prodotto o servizio d’officina. In aumento anche l’acquisto di pneumatici quattro stagioni (+29%) e dei servizi di manutenzione relativi a candele (+14%), rabbocco olio (+12%) e batterie (+7%).

In calo i servizi di manutenzione di lungo utilizzo

Per contro, secondo la ricerca, è diminuito del 27% l’acquisto di pneumatici invernali e di quei prodotti o servizi relativi a un utilizzo prolungato del veicolo: un effetto diretto delle restrizioni di movimento cui gli italiani sono stati sottoposti, soprattutto nella prima parte dell’anno, a causa della pandemia. In particolare, le richieste degli automobilisti sono calate, per lo stesso motivo, anche per i filtri diesel (-25%), i dischi freno (-24%), le pastiglie freno (-16%), le candelette (-13%), il cambio dell’olio (-11%) e del relativo filtro (-12%), la cinghia di distribuzione (-6%) e la pompa dell’acqua (-6%).

La maggiore sensibilità nei confronti dell’igiene

In questo periodo spicca dunque l’incremento registrato dalla domanda per i prodotti e servizi relativi all’igiene dell’abitacolo dei veicoli. La pandemia da Covid-19, come accennato, ha infatti modificato drasticamente le abitudini degli italiani e la loro attenzione nei confronti dell’igiene quotidiana e della qualità dell’aria che respirano sono diventati fattori importanti per prevenire situazioni a rischio di contagio. Di riflesso, a fronte di una maggiore sensibilità nei confronti dell’igiene, le officine e gli autolavaggi hanno visto crescere notevolmente il business per ciò che riguarda le operazioni di sanificazione.

La sanificazione non basta per mantenere efficiente l’auto

Ma la sanificazione non basta per mantenere efficiente e sicura una vettura e pronta all’uso in caso di emergenze. L’Osservatorio Autopromotec, anche alla luce della forte riduzione accusata dal business dei ricambi auto relativi a un utilizzo prolungato del mezzo, ricorda quanto sia importante eseguire una corretta e regolare manutenzione del proprio veicolo anche quando questo si trova in condizioni di lunga inattività. Infatti, secondo gli esperti, una lunga permanenza dei veicoli fermi porta a conseguenze negative come il danneggiamento della batteria o degli pneumatici o, ancora, può causare il mancato avvio del motore.

A cura di: Fernando Mancini

Parole chiave:

auto sanificazione autopromotec
Qualsiasi decisione di investimento che venga presa in relazione all'utilizzo di informazioni ed analisi presenti sul sito è di esclusiva responsabilità dell'investitore, che deve considerare i contenuti del sito come strumenti di informazione. Le informazioni, i dati e le opinioni fornite all’interno della sezione “news” di questo sito si basano su fonti ritenute affidabili ed in buona fede; in nessun caso, tuttavia, si potrà ritenere che Innofin SIM abbia rilasciato attestazioni o garanzie, esplicite o implicite, in merito alla loro attendibilità, completezza o correttezza. Lo scopo dei dati e delle informazioni divulgate attraverso la sezione “news” del sito è prettamente informativo; esse non rappresentano, in alcun modo, una sollecitazione all'investimento in strumenti finanziari.

Articoli correlati