SEI UN CONSULENTE FINANZIARIO AUTONOMO? 
Scopri i vantaggi del nostro servizio
Chiama gratis 800 92 92 95 CONTATTACI
x

Inflazione: gli Etf inflation-linked come difesa

Il fantasma dell’inflazione si sta agitando sempre di più, alla luce del rincaro delle materie prime e della massiccia liquidità a disposizione. Gli investitori, secondo Morningstar, potrebbero cercare protezione negli Etf inflation linked e, in particolare, in quelli in euro iShare e Lyxor.

08/10/2021
Gli investitori possono trovare protezione negli Etf inflation-linked

Gli investitori sono chiamati di nuovo a fare i conti con lo spauracchio dell'inflazione, anche se al momento le tensioni sui prezzi sono 'catalogate' dai banchieri centrali come transitorie. Non tutti gli economisti sono però convinti di questa chiave di lettura: sul tavolo ci sono molti fattori che spingono a pensarla diversamente. O, almeno, a essere prudenti nel valutare la situazione in modo troppo ottimistico. Infatti, la ripresa economica globale (più consistente del previsto), i massicci piani di investimento messi in cantiere dai Governi (da quello degli Stati Uniti al piano Next Generation EU di Bruxelles, per citare i principali) e la massiccia liquidità iniettata sui mercati durante la fase più acuta della pandemia spingono nella direzione opposta.

Le prospettive dell’inflazione

Il quadro inflativo prospettico risentirà, aggiungono gli esperti, anche dell’impennata registrata nel frattempo dalle materie prime, dell’aumento dei consumi, delle strozzature denunciate dalle catene di approvvigionamento (in primis quelle relative ai chip) e di una politica monetaria super-accomodante che continuano (e hanno assicurato di farlo fino a quando sarà necessario per sostenere la ripresa) a portare avanti le principali Banche centrali. Come possono difendersi gli investitori da questa minaccia che, di fatto, non è più così tanto velata? Una soluzione potrebbe essere ricercata nelle obbligazioni inflation-linked denominate in euro che, secondo quanto riporta Morningstar, rappresentano uno scudo contro l’effetto corrosivo dell’inflazione sul portafoglio.

Le opportunità degli Etf in euro

Il mercato dei bond inflation-linked in euro è piuttosto piccolo, soprattutto se lo si confronta con altre aree geografiche (come il Regno Unito). Per questa ragione, ha affermato Jose Garcia-Zarate, direttore associato per la ricerca sulle strategie passive di Morningstar, ci sono opportunità limitate per i gestori attivi di aggiungere valore in modo continuativo nel tempo. Di conseguenza, ha subito aggiunto l’esperto, un approccio low cost ha buone probabilità di dare risultati superiori alla media nel lungo periodo. Tuttavia, gli investitori devono essere consapevoli che gli Etf replicano passivamente un indice, quindi possono essere svantaggiati in fasi di rialzo dei tassi di interesse rispetto ai fund manager che possono fare scelte attive sulla duration.

Rating elevati per iShare e Lyxor

A differenza degli Etf, inoltre, i fund manager possono decidere su quali emissioni dei singoli Paesi puntare e con quale esposizione. A livello di rendimento, guardando in prospettiva, gli alti e bassi nei rendimenti legati alle politiche monetarie possono da un lato penalizzare nel breve termine, ma dall’altro gli effetti tendono a scomparire sul lungo termine. Tra gli Exchange traded fund (Etf) in euro di questo tipo ci sono due prodotti che hanno un elevato Morningstar Analyst rating: iShares Euro Inflation Linked Government Bond e Lyxor Core Euro Government Inflation-Linked Bond. Due strumenti che replicano in modo fisico l’indice Bloomberg Barclays Euro Government Inflation Bond, che dà esposizione completa al mercato di riferimento.

A cura di: Fernando Mancini

Parole chiave:

etf inflation linked inflazione
Qualsiasi decisione di investimento che venga presa in relazione all'utilizzo di informazioni ed analisi presenti sul sito è di esclusiva responsabilità dell'investitore, che deve considerare i contenuti del sito come strumenti di informazione. Le informazioni, i dati e le opinioni fornite all’interno della sezione “news” di questo sito si basano su fonti ritenute affidabili ed in buona fede; in nessun caso, tuttavia, si potrà ritenere che Innofin SIM abbia rilasciato attestazioni o garanzie, esplicite o implicite, in merito alla loro attendibilità, completezza o correttezza. Lo scopo dei dati e delle informazioni divulgate attraverso la sezione “news” del sito è prettamente informativo; esse non rappresentano, in alcun modo, una sollecitazione all'investimento in strumenti finanziari.

Articoli correlati