Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy o negare il consenso al loro utilizzo clicca qui. Continuando la navigazione o chiudendo il banner ne autorizzi l'uso.
Scopri gratuitamente il nostro servizio

COMPILA IL MODULO PER ESSERE RICHIAMATO

Se sei interessato al nostro servizio lasciaci i tuoi dati. Un nostro operatore ti contatterà per fornirti gratuitamente e senza impegno tutte le informazioni relative a FondiOnline.it

DATI DI CONTATTO

* Nota: i campi indicati con l'asterisco sono obbligatori

INFORMAZIONI ADDIZIONALI

PRIVACY E CONDIZIONI DI UTILIZZO

Alternative alle Faang

19/03/2019

Alternative alle FaangLa composizione dei portafogli dei gestori di fondi comuni d’investimento confermerebbe l’ipotesi che esistono cinque società tecnologiche quotate sui listini statunitensi che hanno elevate probabilità di fare meglio delle Faang (facebook, Apple, Amazon, Netflix e Alphabet) in termini di performance potenzialmente conseguibile nel corso del 2019. I titoli in questione sarebbero quelli di Veeva Systems, Match Group, Palo Alto Networks, VMware e Salesforce.

La prima –Veeva Systems, è una società informatica con focus nel cloud e nello sviluppo di applicazionicommerciali, di gestione della clientela, di supporto amministrativo e tecnico destinati in particolare ai settori farmaceutico, biotecnologico e medico. La società, fondata nel 2007, ha fatto il suo debutto a Wall Street nel 2013 e ha chiuso il 2018 con utili complessivi pari a 814,8 mln di dollari. La capitalizzazione di Borsa del titolo ha raggiunto a febbraio i 16,87 mld di dollari. La rivalutazione del titolo è stata del 27% da inizio anno e le attese degli analisti stimano una rivalutazione addizionale potenziale compresa nel range 10-15% per l’anno in corso.

Per integrare o sostituire un titolo come Facebook all’interno del portafoglio, gli esperti sostengono la candidatura del titolo Match Group, la cui rivalutazione ha superato il 27% in questa prima parte dell’anno. La società può contare sulla proprietà di siti web e servizi online in 42 lingue e 190 paesi focalizzati sul business degli appuntamenti online (tra i siti troviamo OkCupid, PlentyOfFish, Tinder, e Match.com). Il debutto a Wall Street risale al 2015. Nel 2018 ha dichiarato utili per 1,7 mld di usd e può contare attualmente su una capitalizzazione di Borsa di 15,25 mld di dollari. Alle attuali valutazioni, le stime rialziste propendono per un potenziale insepresso del 7-8% nel corso del 2019.

Nella lista delle società potenzialmente alternative alle Faang trova posto anche una società dedita al business della cyber sicurezza. Si tratta della Palo Alto Networks, che accumula dall’inizio dell’anno una rivalutazione del 25%. In questo caso il range di rivalutazione addizionale è del 15-20%. Fondata nel 2005, tra i suoi prodotti di punta troviamo firewall, software, sistemi virtuali e servizi del cloud che copropno diversi aspetti dell’universo della cyber sicurezza. Palo Alto Networks occupa l’ottavo posto della classifica Forbes Digital 100 e ha tra i suoi clienti oltre cinuqntamila organizzazioni in più di 150 paesi. La capitalizzazione di Borsa ha raggoiunto i 22 mld di usd e l’utile complessivo conseguito nel 2018 ha toccato i 2.420 mln di usd.

Un’altra alternativa alle Faang è rappresentata da Vmware, sussidiaria di Dell Technologies, azienda specializzata nel software dedicato ai sfotware, alle reti, alla sicurezza e ai servizi del cloud. Fondata nel 1998 e con una capitalizzazione di mercato di 69,37 mln di dollari, può contare sul supporto di un prodotto molto popolare come VMware vSphere, una piattaforma che permette di utilizzare un software capace di produrre una virtualizzazione informatica tra sistema operativo e hardware. La società ha chiuso il 2018 con utili per 8,69 mld di dollari.

L’ultima società del gruppo selezionato risponde al nome di Salesforce.com, azienda focalizzata nei servizi per il cloud e nota nell’ambiente It per aver messo a punto un prodotto dedicato alla gestione dei rapporti con i clienti e capace di offrire un ampio range di servizi aggiuntivi in materia di marketing, analisi dati e sviluppo di applicazioni. La società ha chiuso il 2018 con utili per 12,53 mld di usd. Il rialzo da inizio anno sfiora il 14%. Fondata nel 1999, attualmente può contare su una capitalizzazione di mercato di 123 mln di usd.

A cura di: Rocki Gialanella
Come valuti questa notizia?
Alternative alle Faang Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Qualsiasi decisione di investimento che venga presa in relazione all'utilizzo di informazioni ed analisi presenti sul sito è di esclusiva responsabilità dell'investitore, che deve considerare i contenuti del sito come strumenti di informazione. Le informazioni, i dati e le opinioni fornite all’interno della sezione “news” di questo sito si basano su fonti ritenute affidabili ed in buona fede; in nessun caso, tuttavia, si potrà ritenere che Innofin SIM abbia rilasciato attestazioni o garanzie, esplicite o implicite, in merito alla loro attendibilità, completezza o correttezza. Lo scopo dei dati e delle informazioni divulgate attraverso la sezione “news” del sito è prettamente informativo; esse non rappresentano, in alcun modo, una sollecitazione all'investimento in strumenti finanziari.
« Notizia precedente
Un futuro ancora incerto per Piazza Affari
Notizia successiva »
Italia, bene i titoli del lusso, male i finanziari
ARTICOLI CORRELATI
Shenzhen contro Shanghai pubblicato il 13 marzo 2019
I dazi fanno male al Nasdaq pubblicato il 29 maggio 2019
I drivers del mercato azionario Usa pubblicato il 10 aprile 2019
Shenzhen, il centro del lifestyle cinese pubblicato il 4 marzo 2019
Il brutale risk management di Shenzhen pubblicato il 11 marzo 2019