SEI UN CONSULENTE FINANZIARIO AUTONOMO? 
Scopri i vantaggi del nostro servizio
Chiama gratis 800 92 92 95 CONTATTACI

Compila il modulo per essere richiamato

Se sei interessato al nostro servizio lasciaci i tuoi dati. Un nostro operatore ti contatterà per fornirti gratuitamente e senza impegno tutte le informazioni relative a FondiOnline.it

Dati di contatto

Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo

Informazioni addizionali

Errore nella compilazione del campo
* Nota: i campi indicati con l'asterisco sono obbligatori

Privacy e condizioni di utilizzo

Notizie Fondi: elenco news fondi online

Leggi le ultime news sui fondi e gli approfondimenti su risparmio gestito e previdenza integrativa scritti dalla redazione specializzata di FondiOnline.it. Scopri le novità legislative, le analisi di scenario e i più importanti aggiornamenti relativi al settore dei Fondi Comuni di Investimento, Fondi Pensione Aperti e Sicav elaborati dal nostro team di esperti.


Oro: molto vicino a quota 2.000 dollari

Oro: molto vicino a quota 2.000 dollari

05/08/2020 in “FondiOnline.it informa

L'oro ha accelerato verso 2000 dollari, confermandosi il bene rifugio preferito dagli investitori. Gli stimoli monetari adottati dalle Banche Centrali, oltre ad abbassare i tassi, contribuiscono ad alimentare il timore di un ritorno dell'inflazione.

Borse: niente panico, siamo investitori sul lungo termine

Borse: niente panico, siamo investitori sul lungo termine

26/02/2020 in “FondiOnline.it informa

I timori per le conseguente del coronavirus sull’economia stanno dettando il ritmo ‘ribassista’ dei mercati azionari. Gli investitori si stano dirigendo sempre di più verso strumenti considerati più sicuri, come oro e bond.

I dividendi del Dow Jones competono con i Treasury

I dividendi del Dow Jones competono con i Treasury

21/01/2019 in “Mercati

Il calo delle quotazioni ha determinato un aumento del rendimento da dividendo. Insieme ai buyback, i dividendi rappresentano una fonte di rendimento importante e non troppo volatile per gli investitori.

I corporate bond alla prova del Treasury

I corporate bond alla prova del Treasury

13/11/2018 in “Mercati

Il rendimento offerto dal Treasury bond decennale è da qualche tempo stabilmente superiore al 3 per cento. Questo livello è sufficientemente elevato da assumere posizioni lunghe sui titoli a lunga scadenza del debito pubblico Usa?

I debiti delle società fanno paura

I debiti delle società fanno paura

17/01/2019 in “Fondi e risparmio gestito

I gestori alla guida dei fondi comuni d’investimento hanno cominciato a vigilare con un grado crescente di inquietudine il livello di indebitamento accumulato negli ultimi anni dalle società private.

Treasury, è davvero un’occasione?

Treasury, è davvero un’occasione?

18/05/2018 in “Mercati

Chi comprasse oggi però, con il rialzo dei tassi in corso da parte della Fed rischierebbe di trovarsi con gli interessi del titolo governativo al 4 per cento e di conseguenza i bond attuali metterebbero a segno una minusvalenza sui mercati.

Portafogli anti volatilità

Portafogli anti volatilità

16/10/2018 in “Fondi e risparmio gestito

Gli investitori debbano continuare a focalizzarsi sulla diversificazione dei rischi ma, nel contempo, adottare un approccio attivo e flessibile per trovare opportunità nelle attuali rotazioni del mercato.

Il rialzo dei tassi Usa non è affatto recente

Il rialzo dei tassi Usa non è affatto recente

16/10/2018 in “Fondi e risparmio gestito

La maggior parte degli operatori ha indicato il rialzo dei rendimenti dei Treasury bond come la causa principale del recente calo delle Borse, tuttavia, non è un balzo di qualche punto base che può invertire un trend rialzista.

Rialzo dei tassi, le ragioni di Trump

Rialzo dei tassi, le ragioni di Trump

17/10/2018 in “Fondi e risparmio gestito

I danni alle imprese, che potranno investire meno, i maggiori costi per lo stato federale, che ha già un forte deficit, il possibile crollo delle obbligazioni e la crescita del dollaro sono i punti critici indicati dall’amministrazione.

Treasury bond sotto pressione

Treasury bond sotto pressione

15/01/2018 in “Fondi e risparmio gestito

Attenzione alla continua accelerazione del Pil e dell’inflazione statunitensi, al processo di normalizzazione dei tassi d’interesse e alla riduzione del bilancio da parte della Federal Reserve.

I dazi non hanno coinvolto gli Hy bond

I dazi non hanno coinvolto gli Hy bond

16/07/2018 in “Mercati

Secondo il team di Axa Im, un peggioramento del sentiment sul fronte degli scambi commerciali farebbe ampliare gli spread, così come le aspettative di un rialzo dell'inflazione negli Stati Uniti farebbero salire i tassi sottostanti.

Ridurre le scadenze sui Treasury

Ridurre le scadenze sui Treasury

11/09/2017 in “Mercati

I rendimenti dei titoli di stato statunitensi a tre anni sono raddoppiati lo scorso anno, mentre il rendimento dei titoli decennali è salito di mezzo punto percentuale dalle elezioni presidenziali.

Al posto dei Btp

Al posto dei Btp

08/06/2018 in “Mercati

Nell’Asia rampante, che offre rendimenti superiori al 2-2,5 cento, e negli Stati Uniti, che garantiscono intorno al 3 per cento all’anno, si trovano le opportunità più interessanti, ma il rischio c’è sempre.

Dollaro, le ragioni di chi pensa che andrà in orbita

Dollaro, le ragioni di chi pensa che andrà in orbita

29/06/2018 in “Mercati

Le ragioni alla base di questo movimento sono diverse: l’incremento dei tassi Usa, la crescita dei rendimenti dei bond americani, l’economia che tira, alcune decisioni di Trump e la piena occupazione. Ma è sufficiente ciò?

Usa, la minaccia dei tassi

Usa, la minaccia dei tassi

09/05/2018 in “Mercati

Ma a soffrire sarebbero tutti i mercati azionari e obbligazionari del mondo, che per mantenere la concorrenza con i rendimenti degli States dovrebbero alzare ancora di più i loro tassi, con gravi problemi per queste economie.

Segnali tranquillizzanti dall’oro

Segnali tranquillizzanti dall’oro

16/05/2018 in “Mercati

Incidono sul ribasso di questo bene prezioso anche la crescita del dollaro, che sembra ormai in un chiaro trend di ripresa, e i buoni rendimenti che oggi si possono ottenere sui mercati obbligazionari e azionari statunitensi.

Tre o quattro rialzi per la Fed nel 2018

Tre o quattro rialzi per la Fed nel 2018

20/03/2018 in “Mercati

Alla fine del 2017, la Federal Reserve si trovava nella seguente situazione: l'inflazione era contenuta, nonostante la forte crescita e il basso tasso di disoccupazione, e sembrava improbabile che essa potesse aumentare in tempi brevi.

Il mistero dollaro

Il mistero dollaro

28/03/2018 in “Mercati

Le varie curve del costo del denaro statunitensi (il Libor, quella swap, i titoli di stato) sono piatte, l’economia Usa va bene, l’inflazione è minima e la Fed sta rialzando i tassi...

Solo una correzione o cambia il trend?

Solo una correzione o cambia il trend?

05/02/2018 in “Mercati

In questo quadro la Fed dovrebbe sospendere il processo di rialzo dei tassi e rallentare la riduzione dei suoi bilanci, mentre la Bce dovrebbe inviare un segnale chiaro di continuazione del Qe e della politica dei tassi a zero per lungo tempo.

Nessuno ha paura dei bond

Nessuno ha paura dei bond

05/01/2018 in “Mercati

L’attuale placidità del mondo del reddito fisso può essere letta inegativamente, poiché l'eccesso di tranquillità non è sempre foriero di buone cose, oppure positivamente, visto che nessuno crede a sconvolgimenti.

La Fed sgonfia la fame di Treasury

La Fed sgonfia la fame di Treasury

22/02/2017 in “Mercati

Non vi è dubbio che la riduzione costante della domanda estera di titoli di stato potrebbe avere ripercussioni a lungo termine sulla capacità degli Stati Uniti di finanziarsi a costi relativamente bassi.

Come investire puntando a una rivalutazione dell’usd

Come investire puntando a una rivalutazione dell’usd

04/12/2017 in “Fondi e risparmio gestito

Quali veicoli d’investimento, titoli di stato e altre obbligazionari, scadenze e duration prendere in considerazione per puntare sull’eventuale recupero del biglietto verde rispetto alla divisa unica europea?

Si è svegliato Trump

Si è svegliato Trump

09/12/2017 in “Mercati

Il Senato Usa ha approvato l’abbassamento dell’aliquota fiscale alle imprese, dal 35 per cento al 20 e Wall Street ha festeggiato con un nuovo record. Si stima per gli States un minore incasso di 1.400 miliardi di dollari.

Pechino e Tokio continuano a liberarsi dei Treasury

Pechino e Tokio continuano a liberarsi dei Treasury

18/11/2016 in “Mercati

Rispetto al picco registrato nel 2014, l’ammontare di titoli di stato statunitensi in possesso della Banca Centrale cinese si è ridotto da 1.300 miliardi a 1.157 mld. In calo anche i volumi in possesso di Giappone e Arabia Saudita.

Cina e Giappone vendono Treasury a ritmi record

Cina e Giappone vendono Treasury a ritmi record

04/10/2016 in “Mercati

Le ripercussioni sui rendimenti dei Treasury Bond si sono già fatte sentire e il trend potrebbe mettere in discussione sia la politica monetari della Fed che i progressi dell’economia reale.

A caccia di una direzione per i tassi Usa

A caccia di una direzione per i tassi Usa

14/09/2017 in “Mercati

Studi recenti confermano che la forza delle iniezioni di liquidità volute dalle Federal Reserve hanno pesato non poco sul ridimensionamento dei tassi sui Treasury. Cosa potrebbe accadere se la Fed ridurrà il suo bilancio? 

Governativi, due alternative al Bund

Governativi, due alternative al Bund

07/04/2017 in “Mercati

Per chi vuole investire sui titoli di stato è così scontato non prendere in considerazione l’Europa e puntare direttamente sugli Stati Uniti? I decennali di Spagna e Francia possono rappresentare due interessanti opportunità.

Obbligazionario, attenti al 3%

Obbligazionario, attenti al 3%

18/01/2017 in “Mercati

Probabilmente i cambiamenti sul fixed income erano già in divenire da qualche mese, in quanto, dopo quasi 35 anni di bull market nell'obbligazionario, interrotto solo da brevi manovre di rialzo dei tassi, si era giunti ai confini dell'assurdo.

Titoli di stato, meglio negli Usa

Titoli di stato, meglio negli Usa

14/11/2016 in “Mercati

Il dollaro sta crescendo in maniera costante, sia pure con momenti di pausa, e il rapporto con l'euro è arrivato a 1,076: per avere un'idea dell'andamento, basti pensare che nel marzo del 2014 era tra 1,35 e 1,40 e nel 2008 sfiorava 1,60.

I bond, tra copertura dei rischi e caccia al valore

I bond, tra copertura dei rischi e caccia al valore

14/09/2016 in “Mercati

I Treasury appresentano una protezione dal rischio di una nuova recessione. Gli investment grade corporate bond e gli High Yield per cercare opportunità di guadagno legate al Qe al restringimento degli spread.

1 2