SEI UN CONSULENTE FINANZIARIO AUTONOMO? 
Scopri i vantaggi del nostro servizio
Chiama gratis 800 92 92 95 CONTATTACI

Compila il modulo per essere richiamato

Se sei interessato al nostro servizio lasciaci i tuoi dati. Un nostro operatore ti contatterà per fornirti gratuitamente e senza impegno tutte le informazioni relative a FondiOnline.it

Dati di contatto

Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo

Informazioni addizionali

Errore nella compilazione del campo
* Nota: i campi indicati con l'asterisco sono obbligatori

Privacy e condizioni di utilizzo

News Fondi, p. 24

In questa sezione trovi tutte le informazioni sul mondo dei fondi.


Il petrolio ha scontato una recessione non pervenuta

Il petrolio ha scontato una recessione non pervenuta

15/01/2019 in “Mercati

Il prezzo del barile di petrolio di tipo Brent, quello di riferimento per il mercato europeo, è sceso fino a toccare i 50 usd al barile lo scorso 24 dicembre, accumulando un sensibile calo rispetto ai massimi dell’anno scorso.

Cina, un altro rischio non scontato

Cina, un altro rischio non scontato

14/01/2019 in “Mercati

E se dovessero arrivare sorprese negative dal Dragone, allora probabilmente sarebbero guai per tutti. La Cina, pur con tutti i suoi problemi e la sua montagna di debiti, rappresenta tuttora l'unico vero motore di crescita planetaria.

Il Giappone nel mirino dei gestori

Il Giappone nel mirino dei gestori

14/01/2019 in “Fondi e risparmio gestito

Il Nikkei 225, l’indice di riferimento per la Borsa di Tokio, ha evitato nel 2018 le correzioni accumulate dai restanti indici dei paesi industrializzati ed ha chiuso i dodici mesi con un progresso vicino all’8 per cento.

Inversione ancora lontana per i tassi euro

Inversione ancora lontana per i tassi euro

11/01/2019 in “Mercati

L’evoluzione dei principali indicatori macroeconomici dell’eurozona lasciano spazio a un rinvio del primo appuntamento con l’inversione della politica monetaria della Banca Centrale Europea. Il contenuto delle ultime minute della Bce.

Oro, riprende a salire

Oro, riprende a salire

11/01/2019 in “Mercati

Il metallo giallo è appena sotto quota 1.300 dollari per oncia e ha ripreso a crescere per le incertezze che si stanno verificando sui mercati azionari e obbligazionari. Questo prezioso viene visto ancora come il bene rifugio per eccellenza.

Gli appuntamenti chiave del primo trimestre 2019

Gli appuntamenti chiave del primo trimestre 2019

10/01/2019 in “Mercati

Sul piano della politica monetaria, l’anno avrà inizio con le riunioni dei board delle tre pincipali banche centrali del pianeta: Federal Reserve, Banca centrale Europea e Banca del Giappone. E poi dazi, Brexit, utili delle Faang.

Qe addio, ma la Bce resterà sul mercato dei bond

Qe addio, ma la Bce resterà sul mercato dei bond

09/01/2019 in “Mercati

Il programma sarà ancora presente sui mercati mediante il reinvestimento dei titoli sottoscritti prossimi alla loro naturale scadenza. Questi ultimi coinvolgeranno, nel corso del 2019, un ammontare totale di circa 202,7 mld di euro.

Corporate bond, i rischi che i mercati ancora non scontano

Corporate bond, i rischi che i mercati ancora non scontano

09/01/2019 in “Mercati

Quindi tutta la parte più ciclica, cioè il complesso industriale, energetico e dei materiali di base, rischierebbe di passare dalle parti basse dell'investment grade all'high yield e chi è già all'high yield al default.

Sei cigni neri per il 2019

Sei cigni neri per il 2019

08/01/2019 in “FondiOnline.it informa

Passiamo in rassegna alcuni dei cigni neri, gli avvenimenti occasionali che sarebbero in grado di sconvolgere le sorti dell’economia mondiale nel 2019. che le principali società di gestione hanno individuato nei loro report di fine anno.

Dati economici e tassi, un legame indissolubile

Dati economici e tassi, un legame indissolubile

07/01/2019 in “Mercati

Le ultime dichiarazioni del governatore della Federal Reserve sono una conferma del legame indissolubile che c’è tra l’operato della Banca Centrale e l’andamento della crescita economica negli Stati Uniti.

Non tutto è scontato

Non tutto è scontato

07/01/2019 in “Mercati

Anche per lo spread Btp-Bund, attualmente intorno a 270, non è incredibile pensare che si possa arrivare, in casi di crisi conclamata, intorno a 400, con pesanti ripercussioni sulle banche e su tutto il sistema Italia.

I mercati attuali, un gigantesco enigma

I mercati attuali, un gigantesco enigma

04/01/2019 in “Mercati

Dopo i peggiori primi due giorni dell’anno dal 2001, venerdì sull’onda di buoni dati e delle dichiarazioni del presidente della Fed, Wall Street è tornata a crescere. Al momento si naviga a vista.

Bond emergenti, non solo buio

Bond emergenti, non solo buio

02/01/2019 in “Mercati

Le obbligazioni dei paesi emergenti hanno vissuto un anno meno peggiore di quanto sembra: i titoli corporate investment grade hanno mostrato alla fine un ytd intorno a -2 per cento, a fronte del -4,2 per cento complessivo del sovereign locale.

Dalla parte degli ottimisti

Dalla parte degli ottimisti

28/12/2018 in “Mercati

Alcune sedute positive a fine anno hanno fatto pensare che anche le ipotesi più ottimiste sul 2019 possano avere una loro credibilità. La recessione non è all’ordine del giorno, l’incremento dei tassi risulta modesto.

Btp, rischio ancora alto

Btp, rischio ancora alto

22/12/2018 in “Mercati

Le ultime vicende della manovra governativa hanno dato un po’ di fiato allo spread del Btp decennale con il Bund: oggi è intorno a 258 punti base, ben lontano dai massimi di 340 registrati solo poche settimane fa.

Cosa succede alle Borse?

Cosa succede alle Borse?

21/12/2018 in “Mercati

Gli operatori di mercato stanno cominciando a credere che la Federal Reserve si stia muovendo con troppa decisione e lanciano segnali di preoccupazione per la tenuta delle quotazioni azionarie e obbligazionarie. Cresce il timore per una recessione.

Tassi Usa ancora in rialzo

Tassi Usa ancora in rialzo

20/12/2018 in “Mercati

Nonostante la recente volatilità dei mercati, la cosiddetta “Fed Put” non è stata esercitata e gli operatori che speravano di ottenere un sollievo dall’inasprimento delle condizioni del credito sono rimasti delusi.

Petrolio, un crollo con vaste conseguenze

Petrolio, un crollo con vaste conseguenze

19/12/2018 in “Mercati

E il prezzo rischierebbe di cadere ulteriormente se l'economia entrasse in una fase di rallentamento: il greggio è una risorsa ciclica e vederlo crollare confermerebbe la presenza di una nuova recessione.

Un piede sul freno per affrontare il 2019

Un piede sul freno per affrontare il 2019

19/12/2018 in “Fondi e risparmio gestito

Il 2018 è stato un anno di frustrazioni per gli investitori. Nonostante un contesto economico abbastanza positivo e un’ottima crescita degli utili nella maggior parte delle regioni, i mercati globali hanno realizzato scarse performance.

Esperti o principianti, le scelte degli investitori

Esperti o principianti, le scelte degli investitori

18/12/2018 in “Fondi e risparmio gestito

Gli investitori esperti allocano in strumenti ad alto rischio una porzione rilevante dei portafogli, mantenendo in liquidità una quota ridotta. I risultati della ricerca annuale Schroders Global Investor Study 2018.

Cinque fattori che influenzeranno gli investimenti nel 2019

Cinque fattori che influenzeranno gli investimenti nel 2019

18/12/2018 in “Fondi e risparmio gestito

Le cinque variabili da tenere d’occhio. Crescita positiva, ma più lenta, ritorno a una maggiore volatilità, tensioni politiche per rovinare i mercati, divergenze monetarie in ampliamento, la Cina torna al centro dell'attenzione.

Emerging Europe

Emerging Europe

17/12/2018 in “Mercati

Certo, l'Europa mantiene caratteristiche da area sviluppata, con la presenza, ad esempio, di beni rifugio come il Bund. Ma impressiona l'elevata correlazione al proprio interno fra gli asset rischiosi e fra questi ultimi e la moneta.

Attesa per la Fed

Attesa per la Fed

17/12/2018 in “Mercati

Se la Fed coglierà di sorpresa gli investitori impegnandosi a portare avanti la politica di inasprimento monetario, potremmo trovarci di fronte ad una maggiore volatilità e ad una curva dei rendimenti Usa più ripida.

I tecnologici non perderanno terreno

I tecnologici non perderanno terreno

14/12/2018 in “Fondi e risparmio gestito

Le incertezze politiche potrebbero in parte rientrare, favorendo i mercati azionari nel nuovo anno. E' il momento di lasciare i titoli ciclici e passare ai difensivi, come alimentari, beni per la casa e aziende sanitarie.

Addio quantitative easing

Addio quantitative easing

14/12/2018 in “Mercati

L’Italia, ma non solo, con i suoi titoli di stato che sono stati finora sostenuti dai consistenti acquisti della Bce, è il paese europeo che rischia di più, ma l’intero mercato dei bond riceverà sicuramente dei danni.

Il bilancio della BoJ supera il Pil giapponese

Il bilancio della BoJ supera il Pil giapponese

13/12/2018 in “Mercati

Il bilancio dell’istituto si è quasi quintuplicato a partire dal 2012. Svizzera e Giappone sono attualmente i soli paesi industrializzati ad avere banche centrali con bilanci superiori ai rispettivi Pil.

Cina-Usa, uno scenario degno di Le Carré

Cina-Usa, uno scenario degno di Le Carré

12/12/2018 in “Mercati

L’arresto in Canada della figlia del fondatore di Huawei sembra l’inizio di una fase di permanente tensione tra le due maggiori potenze mondiali. E non a caso la battaglia avviene in un settore sensibile come l’It.

Tornano di moda i bond europei

Tornano di moda i bond europei

12/12/2018 in “Fondi e risparmio gestito

Se il 2017 si è rivelato essere l’anno quasi perfetto per i portafogli al livello globale, grazie agli elevati rendimenti aggiustati al rischio, il 2018 si è rivelato al contrario un anno piuttosto difficile.

Opec e quadratura del cerchio

Opec e quadratura del cerchio

11/12/2018 in “Mercati

La questione più insidiosa è capire la portata delle politiche di Trump. Gli Usa hanno rinnovato la minaccia di varare una legge che permetterebbe loro di citare in giudizio il cartello petrolifero. 

Crescita cinese a supporto dell’eurozona

Crescita cinese a supporto dell’eurozona

11/12/2018 in “Mercati

La Cina dovrebbe completare il suo piano di ripresa, portando un’accelerazione della crescita e una stabilizzazione della crescita a livello planetario. Gli Usa sono al centro della crescita globale e definiscono l'agenda economica internazionale.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57