SEI UN CONSULENTE FINANZIARIO AUTONOMO? 
Scopri i vantaggi del nostro servizio
Chiama gratis 800 92 92 95 CONTATTACI

Compila il modulo per essere richiamato

Se sei interessato al nostro servizio lasciaci i tuoi dati. Un nostro operatore ti contatterà per fornirti gratuitamente e senza impegno tutte le informazioni relative a FondiOnline.it

Dati di contatto

Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo

Informazioni addizionali

Errore nella compilazione del campo
* Nota: i campi indicati con l'asterisco sono obbligatori

Privacy e condizioni di utilizzo

News Fondi, p. 38

In questa sezione trovi tutte le informazioni sul mondo dei fondi.


Un’Europa che non può permettersi di rallentare

Un’Europa che non può permettersi di rallentare

06/09/2017 in “Mercati

In Europa il Pmi composite definitivo per agosto è risultato pari a 55,7: il livello mostrato è ancora coerente con un quadro di buona espansione. Se analizziamo i due componenti principali, manifattura e servizi, si vede qualche crepa.

L’Italia riparte in forze

L’Italia riparte in forze

05/09/2017 in “Mercati

Il Pil in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, ha segnato un aumento dello 0,4% sul trimestre precedente, registrando la crescita più alta degli ultimi sei anni.

Auto, al centro degli squilibri europei

Auto, al centro degli squilibri europei

04/09/2017 in “Mercati

La Germania domina: nel 1990 produceva più di 4,9 milioni di auto, nel 2000 circa 5,5, nel 2010 era sopra 5,9 e nel 2016 oltre 6 milioni. Inoltre la sua produzione si è estesa ad Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria e Slovenia.

Auto, un pilastro anche per i paesi ricchi

Auto, un pilastro anche per i paesi ricchi

04/09/2017 in “Mercati

In cima alla catena troviamo però ancora le nazioni proprietarie dei marchi globali, che spesso vantano importanti asset industriali nei paesi di origine, anche se nel contempo hanno espanso la produzione in molti altri nuovi mercati da servire.

Corea del nord, tre scenari per capire

Corea del nord, tre scenari per capire

30/08/2017 in “Mercati

Gli scenari sono tre: un primo, poco probabile, che contempla, l’intervento di Usa e Cina, un secondo, ancora meno probabile, che prevede l’attacco coreano e uno quasi certo con la convivenza con un membro capriccioso nel club atomico.

Auto, sempre più per emergenti

Auto, sempre più per emergenti

28/08/2017 in “Mercati

La Cina nel 2016 è stata di gran lunga il primo produttore mondiale di auto, con 28 milioni di veicoli, più del doppio rispetto agli Usa. Anche India, Thailandia e Turchia hanno vissuto un boom.

Auto, bene le vendite, male in borsa

Auto, bene le vendite, male in borsa

25/08/2017 in “Mercati

La ripresa di questi anni è stata caratterizzata da un ritorno fenomenale delle vendite di veicoli negli Usa, cui si sono aggiunti la vorticosa ascesa della Cina, l'avvio di numeri importanti in India e un’importante ripresa in Europa.

Small cap, c’è un futuro

Small cap, c’è un futuro

23/08/2017 in “Mercati

Fondamentali migliori rispetto alle large cap, un forte dinamismo nei settori growth, una minore volatilità, ampie possibilità di stock picking e una quasi assenza nelle aree più in crisi dovrebbero influire positivamente.

I limiti dell'auto

I limiti dell'auto

22/08/2017 in “Mercati

L'allocazione territoriale piuttosto peculiare (Giappone, Usa, Germania), fortemente ciclica, in un comparto già ciclico, fa sì che ci siano caratteristiche di elevato beta e di forte volatilità che ne limitano fortemente l'attrattiva.

Buone notizie dal Pil europeo

Buone notizie dal Pil europeo

18/08/2017 in “Mercati

L'Italia, con il suo +1,5 per cento su base annua, che ha fatto seguito all’1 per cento dei primi tre mesi del 2017, si conferma una delle economie a minore crescita del mondo, ma anche un sistema in una fase di ripresa come non si vedeva dal 2006.

Small e mid cap, è qui la festa

Small e mid cap, è qui la festa

15/08/2017 in “Mercati

I risultati positivi sono stati ottenuti con gruppi che operano in quasi tutti i settori e sono molto forti in ambiti tecnologicamente avanzati o ad alti tassi di crescita come l’It, le biotech e la cura della salute, i servizi finanziari, il lusso.

L'ingombrante peso dei cambi

L'ingombrante peso dei cambi

10/08/2017 in “Mercati

Se ipotizziamo che stiamo andando incontro a un mondo di bassi rendimenti, nel calcolo del guadagno atteso e del Var dei propri portafogli si rischia di vedere l'elemento forex assumere un'importanza enorme rispetto al passato.

Inflazione, il mistero dei mercati

Inflazione, il mistero dei mercati

08/08/2017 in “Mercati

In Europa, a luglio, si evidenzia che l’incremento del costo della vita al consumo è salito di un modesto 1,3 per cento su base annua. Il fenomeno continuerà nel tempo e ci dovremo affidare a incrementi inflativi contingenti e limitati

Povero dollaro

Povero dollaro

07/08/2017 in “Mercati

È impressionante la velocità con cui si è passati alla delusione nei confronti delle politiche di Trump e una delle conseguenze immediate è stata di avere reso il mercato valutario più volatile rispetto agli altri.

Le paludi della volatilità americana

Le paludi della volatilità americana

02/08/2017 in “Mercati

La soluzione potrebbe essere un’esposizione a livello globale a Etf o fondi attivi che abbiano l’Msci Acwi It come benchmark oppure investire su Cds sul debito di alcuni colossi Usa o su opzioni su Etf basati sul Nasdaq o sull'S&P 500.

Troppa calma sui mercati

Troppa calma sui mercati

31/07/2017 in “Mercati

A questo punto è possibile che la tecnologia possa presentare notevoli rischi. In ordine crescente i maggiori sono una defaillance dell’Europa e degli Em, una rotazione verso altri temi e una crisi endogena vera e propria per l'America.

Le nuove stime sulla crescita targate FMI

Le nuove stime sulla crescita targate FMI

28/07/2017 in “Mercati

Nel report, messo a punto dal team guidato dal capo economista Maurice Obstfeld, si prevede che l’economia mondiale crescerà del 3,5% nel 2017 e del 3,6% nel 2018, confermando le stime diffuse in aprile.

Mercati globali, nelle mani di Wall Street

Mercati globali, nelle mani di Wall Street

28/07/2017 in “Mercati

Dai fondamentali non si ricavano molte indicazioni: la crescita del Pil è lenta ovunque, i mercati delle commodity non tirano e Wall Street è cara. Ed è quest’ultima piazza che è decisiva per i listini del mondo.

Etp, semestre record per la raccolta

Etp, semestre record per la raccolta

27/07/2017 in “Mercati

L'industria globale degli Etp ha raccolto nel mese di giugno 59 miliardi di dollari, con flussi che si sono concentrati in modo particolare sull'azionario statunitense, sull'equity Eafe e sul reddito fisso.

La Fed, l’Usd e Wall Street

La Fed, l’Usd e Wall Street

27/07/2017 in “Mercati

Come da attese, il FOMC ha mantenuto il range di riferimento dei federal funds rate invariato all’1-1,25%. Il mercato sembra aver colto un outlook leggermente dovish, con la probabilità di un rialzo dei tassi per il 17 dicembre.

Prepararsi a un rialzo dei tassi

Prepararsi a un rialzo dei tassi

26/07/2017 in “Mercati

L’analisi della relazione tra incremento del costo del denaro e distinte asset class deve sempre partire dal presupposto che il rialzo dei rendimenti offerti rende meno conveniente la detenzione di attività che non generano flussi di cassa.

Mercati globali, le minacce

Mercati globali, le minacce

25/07/2017 in “Mercati

Le perplessità su Wall Street, che è ai massimi storici e potrebbe stornare, le forti tensioni geopolitiche, il petrolio che è stabilmente sotto 50 dollari al barile e i tassi in rialzo in quasi tutto il mondo sono i problemi maggiori.

L’Italia sprinta

L’Italia sprinta

25/07/2017 in “Mercati

Anche dall'Istat arrivano segnali positivi sulla nostra economia. A maggio, il settore industriale ha evidenziato un significativo incremento congiunturale del fatturato, che riporta l'indice sugli elevati livelli di dicembre.

Un buon 2017 per gli Em bond

Un buon 2017 per gli Em bond

25/07/2017 in “Mercati

L’obbligazionario emergente ha ben performato nella prima parte dell’anno in corso, supportato da fondamentali solidi e da un forte supporto tecnico. Molti gli elementi che contribuiscono al successo di questa asset class.

La fretta è sempre cattiva consigliera

La fretta è sempre cattiva consigliera

24/07/2017 in “Mercati

Viviamo tempi in cui, almeno nei paesi ricchi e industrializzati, ci siamo abituati all’immediatezza, a volere o desiderare qualcosa e ottenerlo nel più breve lasso di tempo possibile, a relegare la pazienza a una virtù del passato.

Mercati globali, buone notizie

Mercati globali, buone notizie

24/07/2017 in “Mercati

La discreta ripresa dell’Europa, alcune buone notizie provenienti dalla Cina, la crescita regolare dell’India, che prosegue il suo cammino di riforme, e gli incrementi messi a segno da diversi emergenti sono alla base delle buone performance.

Draghi conferma la linea accomodante della Bce

Draghi conferma la linea accomodante della Bce

21/07/2017 in “Mercati

La Banca Centrale Europea mantiene i tassi d’interesse al minimo storico e conferma le dimensioni e la durata del programma di acquisto titoli (Quantitative Easing), in attesa che l’inflazione cambi rotta.

Wall Street, fine di un ciclo?

Wall Street, fine di un ciclo?

21/07/2017 in “Mercati

In generale ciò che sta accadendo dimostra una tendenza a uscire dal mercato azionario statunitense con una forte rotazione all’interno di esso, un fenomeno usuale nelle fasi di maggiore sopravvalutazione degli indici.

Ragioni a supporto di un dollaro debole

Ragioni a supporto di un dollaro debole

20/07/2017 in “Mercati

Donald Trump non riesce a dare una netta accelerazione alle politiche da lui annunciate nel corso della campagna elettorale e la Federal Reserve si muove con i piedi di piombo. Il biglietto verde ne fa le spese.

La Brexit per ora non premia il Regno Unito

La Brexit per ora non premia il Regno Unito

20/07/2017 in “Mercati

A un anno di distanza dal voto britannico che ha sancito l'uscita del Regno Unito dalla zona euro l'economia britannica è in difficoltà, mentre il quadro economico nella zona euro è in deciso rafforzamento.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53