SEI UN CONSULENTE FINANZIARIO AUTONOMO? 
Scopri i vantaggi del nostro servizio
Chiama gratis 800 92 92 95 CONTATTACI

Compila il modulo per essere richiamato

Se sei interessato al nostro servizio lasciaci i tuoi dati. Un nostro operatore ti contatterà per fornirti gratuitamente e senza impegno tutte le informazioni relative a FondiOnline.it

Dati di contatto

Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo

Informazioni addizionali

Errore nella compilazione del campo
* Nota: i campi indicati con l'asterisco sono obbligatori

Privacy e condizioni di utilizzo

News Fondi, p. 20

In questa sezione trovi tutte le informazioni sul mondo dei fondi.


Un futuro difficile

Un futuro difficile

03/12/2018 in “Mercati

In queste condizioni il 2019 probabilmente all'interno dei vari segmenti di mercato sarà caratterizzato da una forte dispersione e da rapide rotazioni fra settori: complessivamente un ambiente di investimento difficilissimo.

2018, brutto anno, ma non terribile

2018, brutto anno, ma non terribile

30/11/2018 in “Mercati

Il 2018, dunque, ha portato a fenomeni paragonabili alla crisi finanziaria del 2008? In realtà no, perché allora si sono verificati meno eventi estremi in quanto era molto diversa la soglia dell'estremo in un'economia in disfacimento. 

Rally alle spalle per le tech stocks

Rally alle spalle per le tech stocks

30/11/2018 in “Mercati

I titoli del comparto tecnologico e social media hanno vissuto, a partire dal 2016, una frizzante risalita, registrando performance stellari soprattutto dopo le elezioni presidenziali statunitensi e la successiva nuova politica fiscale Usa.

Investitori tra paura della volatilità e temi Esg

Investitori tra paura della volatilità e temi Esg

29/11/2018 in “FondiOnline.it informa

La maggioranza degli investitori teme che la volatilità del mercato indebolisca la capacità di raggiugere i loro obiettivi di investimento. Cresce il numero di  investitori sensibili ai temi Esg.

Rame e petrolio, segnali poco incoraggianti

Rame e petrolio, segnali poco incoraggianti

28/11/2018 in “Mercati

L’andamento dei corsi delle commodity, provocato soprattutto dalla guerra commerciale degli Usa contro la Cina che rischia di penalizzare la produzione mondiale, non fa presagire nulla di buono per la continuazione del ciclo economico positivo.

Sfide in un mondo non più sincronizzato

Sfide in un mondo non più sincronizzato

28/11/2018 in “Fondi e risparmio gestito

La tenuta dei mercati sembra confermata per il 2019, ma lo scenario comincia a essere frammentato. La desincronizzazione tra le economie sarà il tema dominante del prossimo anno. Dopo un biennio di forte crescita, l'economia dovrebbe frenare.

Cinque motivi per puntare sulla Cina

Cinque motivi per puntare sulla Cina

27/11/2018 in “Fondi e risparmio gestito

In generale, i principali driver della performance azionaria a lungo termine sono gli stessi che in qualsiasi altra parte del mondo: la crescita che un'azienda può generare, la qualità del suo business, il suo momentum e la valutazione.

L’incertezza regna sovrana

L’incertezza regna sovrana

27/11/2018 in “Mercati

Segni premonitori molto negativi su quasi tutti i mercati azionari. Persino i mercati azionari Usa, che finora sembravano imperturbabili, hanno ceduto significativamente. Il sentiment di risk-off si è diffuso in tutto il mondo.

Equal weight per scommettere sul ritorno della crescita

Equal weight per scommettere sul ritorno della crescita

26/11/2018 in “Mercati

In una fase tanto complessa è ancora impossibile identificare i colossi protagonisti di domani, di conseguenza tanto vale allocare in maniera equanime su un universo ampiamente diversificato di nomi.

Norvegia e Danimarca in testa per sostenibilità

Norvegia e Danimarca in testa per sostenibilità

26/11/2018 in “FondiOnline.it informa

La nuova classifica di sostenibilità dei Paesi Ocse. Confermato il terzetto di testa, composto da Norvegia, Danimarca e Svizzera, mentre la Francia di Macron scivola nuovamente fuori dall’universo investibile. Focus sull’Italia.

Il nebuloso futuro delle Faang

Il nebuloso futuro delle Faang

23/11/2018 in “Mercati

Questo ribasso è dovuto a due fenomeni. Il primo è che in molti casi si è raggiunta praticamente la saturazione di mercato, mentre il secondo è la difficoltà ad alzare l'Arpu, ossia il fatturato medio per utente.

Corsa a ostacoli per Theresa May

Corsa a ostacoli per Theresa May

23/11/2018 in “FondiOnline.it informa

Sul percorso della May rimangono numerosi ostacoli, con profonde implicazioni per gli investitori. Il governo britannico ha ampiamente sostenuto l’accordo di uscita dall’Unione Europea concordato dai negoziatori del Regno Unito e della Ue.

La resilienza dei bond asiatici

La resilienza dei bond asiatici

22/11/2018 in “Fondi e risparmio gestito

Gli investitori possono scegliere tra quattro sottoclassi di attivi nell’ambito delle obbligazioni asiatiche: obbligazioni di Stato denominate in valuta locale o in dollaro Usa, corporate bond e debito onshore cinese denominato in renminbi.

Europa, solo con l’aiuto della Bce

Europa, solo con l’aiuto della Bce

21/11/2018 in “Mercati

In un'Europa semi-stagnante è più facile che il punto di equilibrio sia dato da tassi a zero sul breve, un Bund decennale intorno al 2 per cento e un Btp agli attuali livelli, ma con uno spread molto più basso.

Due strade per il dollaro nel 2019

Due strade per il dollaro nel 2019

21/11/2018 in “Mercati

La forza del dollaro è il principale argomento di dibattito tra gli investitori. La valuta ha attraversato ondate di svalutazione e apprezzamento nel corso del 2018, con un guadagno netto del 4,5 per cento.

 

Italia verso la procedura d’infrazione

Italia verso la procedura d’infrazione

20/11/2018 in “FondiOnline.it informa

Data la mancanza di concessioni da parte del governo nella sua riproposizione del bilancio, la maggior parte degli analisti prevede che potremmo assistere all'avvio della procedura per disavanzo eccessivo annunciata nei confronti dell'Italia.

La scalata dei dividendi

La scalata dei dividendi

20/11/2018 in “FondiOnline.it informa

Secondo l’indice Janus Henderson Global Dividend, la forza costante dell’economia mondiale alimenta la redditività delle imprese in tutto il mondo. Le stime di crescita complessiva restano invariate all’8,5 per cento.

La sorpresa di Draghi

La sorpresa di Draghi

19/11/2018 in “Mercati

Se questa azione vernisse messa in atto sul breve provocherebbe contraccolpi negativi, in quanto sarebbe come ammettere che l’economia non va bene. Ma sul lungo periodo un’iniezione ulteriore di liquidità dovrebbe beneficiare i mercati.

Caccia a punti di ingresso negli Em

Caccia a punti di ingresso negli Em

19/11/2018 in “Fondi e risparmio gestito

Il periodo di calo che sta interessando l'azionario em, pari a dieci mesi, è di una lunghezza anomala. Se si considerano i fondamentali, le valutazioni sono più convenienti di quanto non lo fossero prima del rally del primo trimestre 2016.

Un’Europa che continua a deludere

Un’Europa che continua a deludere

16/11/2018 in “Mercati

Va meglio negli Usa, anche grazie alle politiche fiscali, ma un bear market azionario, un deterioramento dell'immobiliare, una forte crisi dei bond e la crisi del colosso General Electric potrebbero avere un’influenza negativa anche in Europa.

Una tappa intermedia per la Brexit

Una tappa intermedia per la Brexit

16/11/2018 in “FondiOnline.it informa

Le notizie sulla Brexit hanno mostrato una rapida evoluzione: è stata raggiunta un'intesa sulla bozza di testo dell'accordo di separazione. Un probabile accordo sulla Brexit ha implicazioni sia a breve che a lungo termine per i mercati.

La speculazione molla il barile

La speculazione molla il barile

15/11/2018 in “Mercati

Il taglio delle posizioni speculative sui future e l’annuncio di deroghe da parte del Governo Usa per consentire di evitare le sanzioni all’acquisto di petrolio iraniano sono alla base del calo del prezzo del greggio.

Un 2019 mediocre

Un 2019 mediocre

14/11/2018 in “Mercati

Gli Stati Uniti dovrebbero vedere un incremento leggermente inferiore rispetto al 2018, così come la Cina e l’Europa. Male è giudicata l’Italia, che dovrebbe passare dal +1,2 per cento del 2018 al +1,0 per cento del 2019.

Una penalizzazione eccessiva per il reddito fisso emergente

Una penalizzazione eccessiva per il reddito fisso emergente

14/11/2018 in “Fondi e risparmio gestito

Diversamente dai precedenti periodi di turbolenza, il crollo di quest’anno delle obbligazioni dei mercati emergenti non è stato causato da un brusco rallentamento dell’economia globale, o da uno schianto generalizzato dell'equity.

La sfida del cambio climatico

La sfida del cambio climatico

13/11/2018 in “FondiOnline.it informa

Gli investitori e gli asset manager dovrebbero incorporare il rischio legato al cambiamento climatico nelle loro decisioni di investimento dal momento che le implicazioni di questo tema cruciale diventano sempre più evidenti.

I corporate bond alla prova del Treasury

I corporate bond alla prova del Treasury

13/11/2018 in “Mercati

Il rendimento offerto dal Treasury bond decennale è da qualche tempo stabilmente superiore al 3 per cento. Questo livello è sufficientemente elevato da assumere posizioni lunghe sui titoli a lunga scadenza del debito pubblico Usa?

Guadagnare con le banche italiane

Guadagnare con le banche italiane

12/11/2018 in “Mercati

Avendo l’avvertenza di scegliere istituti solidi come Unicredit e Intesa, se si punta sui loro coco, cioè bond subordinati all’ultimo livello di subordinazione, si ottiene un rendimento vicino al 5 per cento.

Opzione emerging bond

Opzione emerging bond

12/11/2018 in “Mercati

Per la prima volta dalla crisi finanziaria, le obbligazioni dei paesi emergenti in valuta forte, dollaro, euro e sterlina, sono scambiate con rendimenti più elevati rispetto a quelle denominate in valuta locale.

Elezioni di mid term, ai mercati vanno bene

Elezioni di mid term, ai mercati vanno bene

09/11/2018 in “Mercati

Le preoccupazioni attuali potrebbero risolversi in qualcosa di positivo per la crescita. Infatti oggi destra e sinistra Usa, in opposizione alle ali più moderate, hanno in comune la voglia di spendere molti soldi e fare crescere il Pil.

Outlook per le azioni dopo le elezioni di mid term

Outlook per le azioni dopo le elezioni di mid term

09/11/2018 in “Fondi e risparmio gestito

Storicamentei titoli di rischio hanno performato bene una volta dissipata l’incertezza legata alle elezioni midterm, e i mercati potrebbero essere ben posizionati per registrare solide performance a fine anno, malgrado la costante volatilità.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52