SEI UN CONSULENTE FINANZIARIO AUTONOMO? 
Scopri i vantaggi del nostro servizio
Chiama gratis 800 92 92 95 CONTATTACI

Compila il modulo per essere richiamato

Se sei interessato al nostro servizio lasciaci i tuoi dati. Un nostro operatore ti contatterà per fornirti gratuitamente e senza impegno tutte le informazioni relative a FondiOnline.it

Dati di contatto

Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo
Errore nella compilazione del campo

Informazioni addizionali

Errore nella compilazione del campo
* Nota: i campi indicati con l'asterisco sono obbligatori

Privacy e condizioni di utilizzo

News Fondi, p. 44

In questa sezione trovi tutte le informazioni sul mondo dei fondi.


La fine dell’era del petrolio è ancora lontana

La fine dell’era del petrolio è ancora lontana

25/11/2016 in “Mercati

I grandi vincitori nel prossimo quarto di secolo saranno il gas e l’energia eolica e solare. Il numero di auto elettriche in circolazione dovrebbe gradualmente raggiungere quota centocinquanta milioni.

Immobiliare: prezzi in stagnazione, con poche eccezioni

Immobiliare: prezzi in stagnazione, con poche eccezioni

25/11/2016 in “Mercati

Anche il secondo pilastro degli investimenti degli italiani mostra ancora delle preoccupanti crepe. Dall’analisi del 3° Osservatorio Immobiliare di Nomisma emerge che la ripresa dei valori degli immobili stenta a partire.

Il ritorno dei bond legati all'inflazione

Il ritorno dei bond legati all'inflazione

24/11/2016 in “Mercati

L'andamento dell'industria globale degli Etp mette in evidenza come nel segmento del reddito fisso i bond governativi indicizzati all'inflazione stiano tornando a riscuotere grande interesse presso gli investitori.

La pericolosa felicità ingannevole delle bolle immobiliari

La pericolosa felicità ingannevole delle bolle immobiliari

24/11/2016 in “Mercati

Le fasi di forte crescita delle quotazioni nel settore determinano grandi vantaggi per il settore bancario e quello delle costruzioni, solitamente poco osteggiati dai politici di turno. E' la fase embrionale di una bolla speculativa.

Nuovo record per Wall Street

Nuovo record per Wall Street

23/11/2016 in “Mercati

Può continuare il trend? È probabile che la risposta sia un sì, tanto che può essere consigliabile sul lungo periodo coprire un eventuale investimento su Wall Street con una posizione corta sullo Stoxx 600.

Ridefinire il portafoglio obbligazionario

Ridefinire il portafoglio obbligazionario

23/11/2016 in “Mercati

Per gli investitori più prudenti, quelli orientati agli strumenti offerti dal vasto universo dei titoli a reddito fisso, l’arrivo di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti ha rappresentato un vero terremoto.

Dieci temi guida per il 2017

Dieci temi guida per il 2017

22/11/2016 in “Mercati

Dopo un anno in cui i timori per una crescita globale troppo debole si sono imposti nei mercati, gli esperti del team Goldman Sachs non si aspettano che il 2017 possa essere un anno brillante ma neanche disastroso.

Il settore più felice dopo la sconfitta democratica

Il settore più felice dopo la sconfitta democratica

22/11/2016 in “Mercati

Il potenziale arrivo alla Casa Bianca di Hillary Clinton, incline a porre limiti ai prezzi dei farmaci, era stato vissuto come un incubo dalle società biotech. Con Trump sembra essere tornato il sereno.

Guadagnare con le acquisizioni

Guadagnare con le acquisizioni

21/11/2016 in “Mercati

Le azioni acquisite con questi criteri presentano caratteristiche simili a quelle di un'obbligazione zero-coupon: man mano che ci si avvicina alla chiusura dell'operazione, lo spread tende a diminuire e la quotazione converge verso il prezzo pattuito.

Mercati, tanta forza sulle azioni

Mercati, tanta forza sulle azioni

18/11/2016 in “Mercati

La politica fiscale ultra-espansiva annunciata da Trump sta portando a un notevole aumento dei rendimenti dei titoli di stato: i Treasury decennali Usa sono arrivati oltre il 2,3%, mentre i sopravvalutatissimi Bund hanno toccato 33 punti base.

Pechino e Tokio continuano a liberarsi dei Treasury

Pechino e Tokio continuano a liberarsi dei Treasury

18/11/2016 in “Mercati

Rispetto al picco registrato nel 2014, l’ammontare di titoli di stato statunitensi in possesso della Banca Centrale cinese si è ridotto da 1.300 miliardi a 1.157 mld. In calo anche i volumi in possesso di Giappone e Arabia Saudita.

Dalle obbligazioni ai fondi

Dalle obbligazioni ai fondi

17/11/2016 in “Mercati

Il tradizionale investimento utilizzato dagli italiani ha perso appeal. In questo scenario, il risparmio gestito si fa avanti, sottraendo spazi agli investimenti diretti, sui quali è sempre più complicato assumere decisioni.

Lezioni dalla storia

Lezioni dalla storia

17/11/2016 in “Mercati

La storia delle quattro grandi crisi bancarie verificatesi il secolo scorso dimostra che i mercati rispondono in modo favorevole alle iniziative che cercano di aggredire il problema partendo dalle radici.

Prove di Trumpeconomics

Prove di Trumpeconomics

16/11/2016 in “Mercati

Il programma del nuovo presidente dovrebbe portare un allargamento del fatturato e degli utili aziendali e, in mancanza di quantitative easing, un bear market le cui dimensioni sono ancora da definire sul complesso dell'obbligazionario globale.

Il ruolo dei fondi nel contesto finanziario globale

Il ruolo dei fondi nel contesto finanziario globale

16/11/2016 in “Mercati

Negli ultimi venti anni il peso dei grandi investitori istituzionali è aumentato di pari passo con l’incremento degli asset under management. La sfida è trovare il giusto mix tra limiti normativi e creazione di ricchezza.

Canada ed effetto Trump

Canada ed effetto Trump

15/11/2016 in “Mercati

La vittoria di Donald Trump alle elezioni presidenziali Usa ha colto di sorpresa analisti e mondo finanziario. Quale sarà l’impatto sui paesi che hanno forti legami con l’economia statunitense come il vicino Canada?

La Svezia ha retto bene alla crisi

La Svezia ha retto bene alla crisi

15/11/2016 in “Mercati

L’adozione di tassi di interesse ufficiali negativi e la svalutazione della corona hanno consentito al paese scandinavo di supportare la crescita del Pil. Ma la debolezza della divisa ha danneggiato il potere d’acquisto dei cittadini.

Titoli di stato, meglio negli Usa

Titoli di stato, meglio negli Usa

14/11/2016 in “Mercati

Il dollaro sta crescendo in maniera costante, sia pure con momenti di pausa, e il rapporto con l'euro è arrivato a 1,076: per avere un'idea dell'andamento, basti pensare che nel marzo del 2014 era tra 1,35 e 1,40 e nel 2008 sfiorava 1,60.

Attenzione al reddito fisso

Attenzione al reddito fisso

14/11/2016 in “Mercati

Dopo la vittoria di Trump, le attese per un’accelerazione del processo di normalizzazione della politica monetaria ultraespansiva negli Usa hanno fatto impennare i rendimenti dei Treasury bond decennali al 2%.

Borse, tre crolli in sedici anni

Borse, tre crolli in sedici anni

12/11/2016 in “Mercati

Oltre a quella verificatasi all’inizio del 2016 in scia ai timori per le sorti dell’economia cinese, negli ultimi sedici anni le Borse mondiali hanno vissuto altre due grandi fasi ribassiste: nel periodo 2000-2002 e nel 2007-2009.

Mercati, tutti entusiasti di Trump

Mercati, tutti entusiasti di Trump

11/11/2016 in “Mercati

Servizi finanziari, energia, farmaceutici e altri hanno trovato investitori entusiasti nei confronti delle prospettive di un nuovo e diverso ciclo economico e la stagione degli utili ha visto i nove decimi delle aziende dell'S&P 500 in profitto.

Asia, tra crescita lenta e promesse non mantenute

Asia, tra crescita lenta e promesse non mantenute

11/11/2016 in “Mercati

Nonostante il 2016 sia iniziato in maniera piuttosto turbolenta per l'area dell'Asia-Pacifico, il quadro si presenta ora più stabile, anche se il contesto rimane complesso e caratterizzato da luci e ombre.

Torna l’ora del value investing?

Torna l’ora del value investing?

10/11/2016 in “Mercati

Il value investing gode di un'ottima reputazione. I risultati conseguiti dall’oracolo di Omaha sono accompagnati da considerazioni di buon senso e risultano convincenti agli occhi della maggior parte degli investitori retail.

La pazienza del ragno

La pazienza del ragno

10/11/2016 in “Mercati

Con l’arrivo di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti e una probabile accelerazione dei rialzi dei tassi da parte della Fed nel 2017, conviene probabilmente adottare una strategia attendista.

Hedge fund e fondi private equity, ecco le differenze

Hedge fund e fondi private equity, ecco le differenze

09/11/2016 in “Mercati

Generalmente se la maggior parte dei fondi comuni e delle sicav ha l’obiettivo di replicare un benchmark, i fondi alternativi puntano invece a generare un rendimento che non è correlato ad alcun indice.

La fine di un'era

La fine di un'era

09/11/2016 in “Mercati

Siamo di fronte a volatilità pura, acquisti e vendite altamente speculativi, situazioni psicologiche in rapido e continuo e mutamento e tutti i poco piacevoli eventi che si hanno a fronte di un'esplosione del rischio politico.

Titoli di stato: tanto, troppo rischio

Titoli di stato: tanto, troppo rischio

08/11/2016 in “Mercati

Il possibile cambiamento delle politiche monetarie, il ritorno dell'inflazione, la crisi delle banche in Europa, il rischio politico e il fatto che ormai gli spazi di crescita per i bond sono terminati spingono a uscire dalle obbligazioni governative.

Argento e oro tornano asset rifugio

Argento e oro tornano asset rifugio

07/11/2016 in “Mercati

Dopo un triennio di oblio seguito alla fine di un trend rialzista durato molti anni, i metalli preziosi hanno saputo ritagliarsi nuovamente un ruolo da protagonisti all’interno dei portafogli degli investitori.

Guida alle elezioni Usa

Guida alle elezioni Usa

06/11/2016 in “Mercati

Come si svolgono le elezioni negli Stati Uniti? Ogni stato detiene un certo numero di voti elettorali in funzione della popolazione. Questi ultimi -538 grandi elettori- sono quelli che contano e vince colui che riesce a conquistarne più di 270.

Mercati in attesa del presidente

Mercati in attesa del presidente

04/11/2016 in “Mercati

L'S&P 500 alla fine di giovedì 3 novembre aveva messo a segno l'ottavo calo di fila. Si tratta di un evento che non succedeva dai primi di ottobre del 2008 e dal 1928 una simile sequenza è accaduta solo 28 volte.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48